Blog di Roberto Blarasin, dedicato in particolare a Macerata, così come viene vista e vissuta dai Blarasin e dagli amici. Valgono le regole della comunicazione collaborativa: esplorare, comprendere, entrare in sintonia.

24 luglio 2007

Malagiustizia, ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo


Ho letto il primo capitolo di "La malagiustizia" di Davide Giacalone e mi sembra già abbastanza per consigliarne l'acquisto e la lettura, a 2,50 euro più un euro per il quotidiano "Libero". Correte e compratelo, così poi ne parliamo. Anche perché il libro è portatore di una simpatica iniziativa.

"I cittadini riprendano l'iniziativa e denuncino lo Stato. Non ai magistrati italiani, sarebbe inutile, ma a quelli europei. Possiamo farlo, dobbiamo. Un Paese non vive senza giustizia, e quella italiana non è tale" (Link all'articolo della scorsa settimana). La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, che opera tutelando la relativa Costituzione, è lo strumento che deve essere utilizzato dai cittadini, anche a dispetto dei legislatori, per mettere l'Italia sul banco degli imputati. Nel libro troverete le istruzioni per la denuncia, tutto ben chiaro nell'Appendice "Modulo e note per la compilazione del ricorso". "A Strasburgo l'Italia dovrà essere seppellita dalle condanne, in modo da interrare per sempre il mostro della malagiustizia. E' ora che siano i cittadini, altrimenti soggetti inesistenti, a mettere mano alle armi del diritto" (Davide Giacalone).

Etichette: ,

 
Licenza Creative Commons
Questo/a opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.