Blog di Roberto Blarasin, dedicato in particolare a Macerata, così come viene vista e vissuta dai Blarasin e dagli amici. Valgono le regole della comunicazione collaborativa: esplorare, comprendere, entrare in sintonia.

02 luglio 2007

Veltroni incanta solo gli italiani


Il quotidiano della sinistra intellettuale inglese The Independent ci sorprende per la seconda volta quest'anno. La prima volta per la clamorosa inversione di rotta sulla liberalizzazione delle droghe, come abbiamo già segnalato su Blablog. La seconda per il giudizio molto critico su Walter Veltroni. Nell'articolo "La Dolce Vita rivisitata: il nuovo imperatore di Roma", il quotidiano inglese si domanda: "Se l'eredità di Veltroni a Roma è un degrado urbano della peggiore specie, su quali basi, ieri a Torino e sui media italiani, è stato salutato come il possibile salvatore della patria?". E risponde: "Veltroni è il Signor Simpatia (Mr. Nice), simpatico a tutti e sta ora raccogliendo i frutti di essere stato educato e accomodante con tutti, destra compresa ... I risultati di Veltroni sono da annoverare nella specialità italiana conosciuta come bella figura (in italiano nel testo). Ha reso Roma grande alla televisione, basta non fare domande imbarazzanti sulla realtà dei fatti".
The Independent scrive che “le strade di Trastevere sono piene di africani che vendono borse contraffatte sull’asfalto, di cinesi che vendono cianfrusaglie e di artisti di strada”. Che “centinaia di giovani italiani e stranieri bevono fino all’ubriachezza” per le strade del centro, rendendo “intollerabile” la vita ai residenti. Che nonostante l'istituzione dell‘Ufficio per il decoro urbano, ideato dallo stesso sindaco, i treni della metropolitana “siano interamente coperti da graffiti” e Veltroni è colpevole del “peggior degrado della città”.

The Indipendent riconosce al sindaco, invece, l’abilità del grande comunicatore, capace di “parlare di preservativi con Papa Giovanni Paolo II”, “di farsi fotografare accanto alle star americane” e in sostanza di far sempre “bella figura” anche quando si tratta “di non inciampare nelle buche per strada”.


Analoga l’analisi del New York Times, che riconosce come “solo nel maggio 2007 il turismo a Roma abbia segnato un più 8,7 per cento sull’anno precedente”, ma anche di come traffico e rifiuti siano stati trascurati a favore delle campagne mediatiche e culturali. Il quotidiano Usa ricorda anche come Veltroni, chiamato a rinnovare la leadership del centrosinistra, “non è un novellino” poiché “già vicepremier e ministro della Cultura” con Prodi dieci anni fa.

Etichette: ,

 
Licenza Creative Commons
Questo/a opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.