Blog di Roberto Blarasin, dedicato in particolare a Macerata, così come viene vista e vissuta dai Blarasin e dagli amici. Valgono le regole della comunicazione collaborativa: esplorare, comprendere, entrare in sintonia.

02 agosto 2007

Capezzone, giusto riconoscimento a Fini e ad Alleanza Nazionale


Capezzone preferisce Fini a Pannella e Alleanza Nazionale ai Radicali. Non mi hanno stupito più di tanto quindi le ultime dichiarazioni, considerando il modo in cui è stato trattato dal suo ex partito e dalla coalizione del governo a cui aveva aderito. E considerando le proposte fatte alla camera e il network dei volenterosi che ha come slogan "competere, meritare, trasformare".

Condivido il commento di Gianni Alemanno: "Stimo molto Capezzone e mi auguro che abbandoni il centrosinistra con cui ha sempre meno a che fare dal punto di vista programmatico e culturale. Sono perplesso rispetto all'ipotesi che possa entrare in An perché c'è troppa distanza tra i valori del nostro partito e quelli di un dirigente che proviene dal Partito Radicale. In passato abbiamo pagato molto innesti estranei. Questo non vuol dire chiudere in se stesso il nostro partito che invece deve continuare ad aggregare esponenti della società politica e della società civile, ma solo sulla base di un richiamo al manifesto dei nostri valori nazionali, cattolici e popolari".


Link all'intervista di Capezzone su Confronto.

Etichette: ,

4 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Di primo acchitto m'era quasi preso un colpo.

03 agosto, 2007 00:18

 
Anonymous Anonimo said...

si cosi vi fate una canna insieme caro alemanno come gia fa insieme a la russa..
Capezzone pur di apparire si venderebbe i propri cari.
Da radicale a fascista,io fossi in te Capezzone mi vergognerei,sei uno che alla politica non puo dare nulla come anche all'italia,meglio che vai via.

10 agosto, 2007 13:42

 
Anonymous Anonimo said...

Ma no, capezzone conta come il 2 di picche, assolutamento nulla. Appartiene alla politica dell'apparire, del non dire mai nulla e di non credere in niente. E' gente senza alcuna passione politica. Tra l'altro, come ho letto nel sito dei radicali, è un assenteista. Aspetto il momento in cui dichiarerà qualcosa riguardo ai dipendenti statali...

13 agosto, 2007 19:39

 
Anonymous Anonimo said...

Questi personaggi trasformisti sono la morte e lo schifo della politica.
Purtroppo di giovani in gamba che fanno seriamente politica, ce ne sono ormai pochissimi.

13 agosto, 2007 19:41

 

Posta un commento

<< Home

 
Licenza Creative Commons
Questo/a opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.